12. febbraio 2018
"L'eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare". (Giorgio Armani)
11. febbraio 2018
Dal disordine e dalla confusione cercate di tirare fuori la semplicità. (Albert Einstein)

10. febbraio 2018
“Quando si va verso un obiettivo è molto importante prestare attenzione al cammino. È il cammino che ci insegna sempre la maniera migliore di arrivare, e ci arricchisce mentre lo percorriamo.” (Paulo Coelho)
09. febbraio 2018
È l’incertezza che affascina. La nebbia rende le cose meravigliose. (Oscar Wilde)

08. febbraio 2018
Il lago era immerso nel silenzio, come se avesse inghiottito tutti i rumori. La superficie sembrava uno specchio, s’increspava a ogni soffio di vento. Si sentiva soltanto, ora alto, ora basso, il canto degli uccelli. (Banana Yoshimoto)
07. febbraio 2018
Li panni stesi giocano cór vento tutti felici d’asciugasse ar sole: zinali, sottoveste, bavarole, fasce, tovaje… Che sbandieramento! Su, da la loggia, una camicia bianca s’abbotta d’aria e ne l’abbottamento arza le braccia ar celo e le spalanca. Pare che dica: — Tutt’er monno è mio! — Ma, appena er vento cambia direzzione, gira, se sgonfia, resta appennolone… E un fazzoletto sventola l’addio. (TRILUSSA)

06. febbraio 2018
Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti. Ma non è facile starci tranquillo. (Cesare Pavese)
05. febbraio 2018
Dal barbiere al sabato per chiacchierare ed a turno leggere il giornale, le ragazze in casa o fuori nei balconi, mi regali ancora | timide erezioni, guardavo di nascosto i saggi ginnici nel tuo collegio. (Franco Battiato

04. febbraio 2018
Quando si chiude una delle porte della felicità, un’altra si apre; spesso però, guardiamo così a lungo la porta che si è chiusa, che non vediamo l’altra che si è aperta per noi. (Helen Keller)
03. febbraio 2018
Palla di vetro, dimmi cosa c’è Le luci sono spente, sai forse lui dov’è? Ho camminato dentro la realtà Di una magia che è stata mia, che è svanita in quella via… Ti ricordi quelle stelle che cadevano a Dicembre Io e te in equilibrio Dentro a una palla di vetro Muovendoci così ............ Irene Fornaciari

Mostra altro